Notizie Naturali su Bellezza, salute, Moda, Benessere e Relax.

Una novità assoluta che consente di riavere i capelli sani e luminosi.

Una novità assoluta che consente di riavere i capelli sani e luminosi. Stress, smog, tinture sbagli...

La moda si acquista online

Outfit in bianco, in blu e soprattutto a righe. Belli i capi di abbigliamento a righe che ricordan...

Il concetto di bioedilizia e l’impatto nel nostro paese

Il concetto di bioedilizia storicamente nasce in Germania negli anni settanta con la nascita di movi...

La scelta del legno per la sicurezza delle vostre case

La casa è ormai da anni un sinonimo di ambiente comodo e confortevole, un luogo caldo e protettiv...

T-shirt online, che affare!

Online si fanno davvero affari interessanti. Molto bene la Vendita t-shirt american apparel

  • Una novità assoluta che consente di riavere i capelli sani e luminosi.

    Giovedì 16 Gennaio 2014 14:40
  • La moda si acquista online

    Giovedì 25 Settembre 2014 08:01
  • Il concetto di bioedilizia e l’impatto nel nostro paese

    Giovedì 25 Settembre 2014 08:40
  • La scelta del legno per la sicurezza delle vostre case

    Giovedì 25 Settembre 2014 09:26
  • T-shirt online, che affare!

    Lunedì 29 Settembre 2014 08:09

Procreazione assistita con tecnica Fivet: che cosa significa?

Stampa
PDF

Le coppie che hanno difficoltà a concepire un bambino possono rivolgersi ai numerosi centri specialistici, pubblici e privati, che eseguono metodiche di riproduzione assistita medicalmente avanzate in grado di aiutare a concepire anche le persone che hanno enormi difficoltà ad avere un bambino naturalmente. L’inseminazione artificiale, la Fivet e la ICSI rappresentano alcune di queste metodiche, impiegate da anni con grande successo. In presenza di infertilità di coppia, queste tecniche rappresentano oggi la maggiore possibilità di concepire un bambino, nonostante a volte siano necessari 2 o 3 cicli per arrivare alla tanta desiderata gravidanza.

La tecnica Fivet è una delle più datate, ma non per questo meno efficaci, anzi: in decenni di applicazione, la tecnica si è sempre più raffinata, diventando oggi una delle più semplici da eseguire e con alte probabilità di successo. La Fivet a Roma è eseguita da praticamente tutti i centri dedicati alla medicina della riproduzione: consiste, in poche parole, nel prelevare gli ovociti femminili e nel metterli a contatto in provetta con gli spermatozoi del partner, per facilitare la fecondazione e poi trasferire in utero il pre-embrione.

Il prelievo degli ovuli avviene dopo una stimolazione ovarica prolungata, in modo da ottenere in un unico prelievo il maggior numero di ovociti maturi possibile (bisogna considerare che una donna porta a maturazione mediamente 1 ovulo al mese, a volte nessuno). La stimolazione si esegue somministrando alla paziente un cocktail di ormoni sintetici che hanno lo scopo di far maturare i follicoli ovarici; durante la stimolazione, che può provocare una serie di sintomi e di fastidi, la paziente deve essere controllata ogni pochi giorni. Al termine del protocollo, o quando deciso dal medico, i follicoli ovarici maturi (selezionati tramite ecografia) vengono prelevati in anestesia locale per via trans-vaginale, in una procedura chiamata pick-up dei follicoli; con un sottile ago il liquido contenuto nei follicoli viene aspirato e inviato al laboratorio per essere analizzato. L’intera procedura richiede circa 20 minuti e non è dolorosa, solo lievemente fastidiosa; si può lasciare il centro dopo circa 2 ore.

In laboratorio gli ovociti contenuti nel liquido follicolare vengono analizzati e solo i migliori (giudicati in base ad alcune caratteristiche morfologiche) sono selezionati per la fecondazione. Solo nella giornata prescelta per la fecondazione, gli spermatozoi ottenuti dal partner (in un numero superiore a 50 mila) vengono messi a contatto con gli ovuli maturi, in uno speciale terreno di coltura a 37°C. La mattina seguente, il biologo osserva l’avvenuta fecondazione e sceglie quali zigoti impiantare, in base alla loro qualità, classificata dal grado I (ottima) al grado IV (insufficiente). Il giorno prescelto per il transfer la coppia deve essere informata sulla qualità degli zigoti ottenuti; solitamente il transfer avviene 5-6 giorni dopo il prelievo degli ovuli. Il trasferimento in utero non è una procedura complessa o dolorosa, consiste nel depositare gli zigoti nella cavità uterina con un sottile catetere; sono necessari però grande abilità ed esperienza.

Il numero di embrioni trasferiti varia in base alla loro qualità e all’età della paziente: se ha superato i 40 anni, possono essere trasferiti anche 3 embrioni, ma aumenta la probabilità di gravidanze plurigemellari. Se la qualità è ottima e la paziente è giovane, si possono trasferire meno embrioni.


Esami e test sterilitò di coppia: gli screening per lui e per lei

Stampa
PDF

Il crollo della natalità in Italia è un fattore responsabile di un importante aggravante per quanto concerne la popolazione, provocando un mancato ricambio generazionale alla base dell’aumento del tasso di anzianità rispetto i giovani ed i motivi di riscontrano nella sterilità di coppia.

I motivi possono esser molteplici e nel caso anche uno solo dei due componenti della coppia comincia un susseguirsi di test, analisi e screening al solo scopo di poter individuare le cause, proporre un percorso clinico assistito e favorire così il naturale percorso riproduttivo.

Sterilità di coppia: i fattori che possono ridurre la procreazione naturale

Non sempre, seppur erroneamente confuso dai più, il termine “sterilità” corrisponde all’incapacità totale di esser fertili per la procreazione: nella maggior parte dei casi i livelli ormonali, primari per garantire ad ovuli (nel caso di lei) e spermatozoi (nel caso di lui) di lavorare correttamente, possono esser afflitti da cause esterne.

In dati percentuali gli aspetti responsabili della sterilità di coppia Roma possono esser racchiusi in grande elenco nel quale rientrano chiaramente l’età, vincolante principalmente per la donna più che per l’uomo attivo anche in tarda età, l’eventuale utilizzo di alcool e/o fumo sino a droghe, predisposizione genetica per un alterazione ormonale e/o anatomica (come i disturbi uterini), l’alimentazione e lo stato nutrizionale, fattori esterni come il tipo di lavoro (nel caso incida sull’equilibrio psico-fisico).

Una volta individuate le possibili cause, grazie ad una dettagliata anamnesi di entrambi i soggetti della coppia, è possibile procedere con un piano terapeutico che generalmente prevede innanzitutto l’utilizzo di farmaci (prima di un qualsivoglia ricorso ad interventi di fecondazione assistita).

Esami sterilità di coppia: le opzioni per lui e per lei

Gli esami sterilità di coppia Roma per entrambi non sono invasivi e permettono di ottenere un quadro completo sulla funzionalità non solo ormonale quanto anche fisio-anatomica (principalmente per lei) escludendo ogni qualsivoglia difetto che, anche se minimo, possa alterare la resa funzionale della fase procreativa invalidando l’inseminazione naturale.

I test diagnostici per la sterilità dedicati alla donna sono:

  • · FSH, Estradiolo - LH: Progesterone;
  • · Ecografia transvaginale
  • · Isterosalpingografia
  • Isteroscopia
  • · Biopsia dell’endometrio
  • · Cariotipo

I test diagnostici per la sterilità dedicati all’uomo sono:

  • · Spermiogramma (analisi dello sperma)
  • · Test di capacitazione (o RSM)
  • · Esami batteriologici e biochimici
  • · Biopsia testicolare o agoaspirazione dell’epididimo
  • · Profilo ormonale
  • Cariotipo

Fecondazione naturale o assistita? La terapia farmacologica come risposta ad entrambi

Nel caso della terapia farmacologica, eccezion fatta per i casi conclamati, è generalmente una buona idea – oltre che prima fase – sottoporsi ad una specifica terapia ormonale che possa supportare il corretto bilancio necessario a favorire l’inseminazione naturale.

Una volta monitorate la funzione ovarica ed ipofisaria femminile, ed una volta accertata la totale qualità dello sperma del partner (un fattore spesso sottovalutato nella resa dell’inseminazione) si può eseguire un periodo di prova per testare la resa prima di passare ad una delle tecniche di riproduzione assistita.

Una buona percentuale dei soggetti classificati all’interno dei casi di sterilità di coppia Roma, come in tutte le principali città italiane, sembra mostrare buoni risultati dall’utilizzo di una terapia farmacologica appropriata.

Il Centro Hungaria per la fecondazione assistita a Roma

Stampa
PDF

Ogni anno, numerose coppie della capitale cercano assistenza medica per avere un bambino, in quanto non riescono a concepire naturalmente a causa di diverse problematiche. Per ottenere una diagnosi sicura ed un trattamento congruo finalizzato all’eliminazione delle cause dell’infertilità, è importante scegliere con cura il centro ed i professionisti a cui rivolgersi. Tra i migliori centri per la fecondazione assistita a Roma troviamo Hungaria CERM, un centro specializzato in medicina della riproduzione attivo dal 1992, quindi con una lunga esperienza in materia di infertilità e sterilità. Presso il centro opera un'équipe multidisciplinare di specialisti in endocrinologia, ginecologia, biologia ed andrologia, che prende in carico le coppie bisognose di aiuto - anche dal punto di vista psicologico - e le accompagna lungo un percorso medico che può essere lungo e difficile ma che nella maggior parte dei casi è coronato dal successo.

Grazie agli specialisti ed ai professionisti che operano in questa struttura all’avanguardia e alle moderne strumentazioni per la diagnosi e la cura, le pazienti che si rivolgono alla struttura possono contare sul miglior supporto possibile. Il centro si occupa principalmente di infertilità, una condizione non rara (colpisce circa il 20% delle coppie) che determina l’impossibilità di concepire naturalmente. L’infertilità può essere dovuta a numerose cause, che colpiscono sia la donna (endometriosi, fibromi, polipi uterini, cause genetiche, malattie ormonali, impedimenti meccanici ecc.) sia l’uomo (varicocele, impotenza, oligospermia, azoospermia, cause genetiche…). Una diagnosi precoce ed un trattamento immediato sono importantissimi per eliminare le cause dell’infertilità. Se tuttavia vi sono ancora ostacoli al concepimento, il centro offre alla coppia la possibilità di ricorrere alla fecondazione assistita tramite tecniche moderne (Fivet ed ICSI) che comportano la manipolazione di ovuli e spermatozoi all’interno di un laboratorio attrezzato.

Il centro Hungaria è all’avanguardia anche per la diagnosi ed il trattamento della poliabortività, ovvero dell’aborto spontaneo entro 20 settimane ed almeno per 3 volte di seguito. La poliabortività può essere causata da malattie genetiche, disturbi della coagulazione o del sistema immunitario, anomalie dell’utero e disturbi ormonali. In più della metà delle pazienti tuttavia la causa degli aborti ripetuti non viene trovata e ciò causa dolore e depressione nella madre. Il centro è attivo in numerose sperimentazioni con lo scopo di trovare una terapia alla poliabortività.

Un’altra causa molto comune di infertilità è l’endometriosi. Nonostante sia diagnosticata raramente, perchè causa sintomi sfumati e poco riconoscibili, l’endometriosi colpisce il 20% delle donne in età riproduttiva, soprattutto giovani; la causa è la crescita dell’endometrio (il tessuto che riveste l’utero e che si sfalda durante la mestruazione) al di fuori della cavità uterina, arrivando alle tube, alle ovaie e anche all’intestino. L’endometriosi viene trattata chirurgicamente in laparoscopia ma molto spesso recidiva e causa l’infertilità della donna; il trattamento è controverso a causa delle probabilità di fallimento, ma il centro Hungaria ha messo a punto un protocollo efficace sviluppato ad hoc per ogni paziente, in base alle sue esigenze ed alla sua risposta ai farmaci.

Qualunque sia la problematica riscontrata nella coppia, i centri per la fecondazione assistita a Roma possiedono le conoscenze migliori e le competenze necessarie per affrontarla, aiutando la coppia ad avverare il suo sogno di creare una famiglia.


Come scegliere la giacca di pelle per uomo

Stampa
PDF

Uno dei capi cult per eccellenza è la giacca di pelle, un vero must have, un’ icona di stile negli anni 50, indossata da tantissimi attori del cinema e da famosi sex simbol, oggi viene ancora molto utilizzata per dare un tocco differente al proprio look.

In commercio esistono svariati modelli, la pelletteria firmata è senza dubbio la migliore, i capi proposti sono perfetti sia per il lavoro che per il tempo libero, a patto che siano abbinato con accessori giusti.

Per prima cosa, bisogna tener presente che la giacca di pelle non sta bene per forza a tutti, questo capo identifica un uomo con una personalità forte e decisa, un individuo anticonvenzionale, che adora distinguersi dagli altri attraverso un capo di abbigliamento o un accessorio che lo caratterizzi.

Per cui, prima di procedere con l’acquisto della giacca di pelle, è fondamentale conoscere i capi che vanno indossai per lavoro e quale per il tempo libero, inoltre, i colori possono in qualche modo vincolare la scelta della giaccia, per cui meglio optare per il nero, un colore universale che si adatta a tutte le stagioni e a qualsiasi tipo di abbigliamento.

Oltre allo stile, conta molto anche la fisicità, se siete alti con spalle larghe, le giacche di pelle in stile bomber possono andar bene, si tratta di quelle larghe al petto e strette in vita; le giacche di pelle stile motociclista vanno bene solo se si è molto alti, questo perché i dettagli come tasche, cinture e cuciture possono schiacciare la figura.

Nel caso siate degli uomini con il tronco robusto e ampio, la scelta migliore è quella della giacca semplice e dritta, che è la soluzione ottimale per non gonfiare ulteriormente la figura.

Le maniche di una giacca di pelle non devono assolutamente superare il polso, per cui in tal caso vuol dire che è troppo grande o troppo piccola per la vostra corporatura e questo non va bene, per far si che risulti perfetta con la propria figura, bisogna sempre scegliere la taglia corretta.

Tra gli accessori da abbinare a questo capo d’abbigliamento ci sono orologi, bracciali, anelli, cappelli, cinture e occhiali da sole, ovviamente, vanno adattati non solo alla giacca di pelle ma a tutto l’outfit in modo che si crei una perfetta armonia d’insieme nel look finale.

Perché la giacca di pelle è sicuramente un ottimo capo d’abbigliamento per rafforzare il proprio outift ma gli accessori fanno decisamente la differenza.

Come pulire una borsa di pelle

Stampa
PDF

La pelle è un materiale molto delicato, per cui va trattato nel tempo per evitare che si consumi o si rovini, un’adeguata manutenzione permette di preservare il proprio accessorio, che sia una cintura, una borsa, un portafoglio o altro.

La prima regola fondamentale è quella di utilizzare solo prodotti adatti e metodi dedicati appositamente alla pulizia della pelletteria firmata e non, eseguendola periodicamente e in modo costante.

Tra gli accessori più utilizzati dalle donne c’è la borsa in pelle, questa viene esposta continuamente ad agenti esterni, per cui eseguire una pulizia corretta è il miglior modo per farla apparire sempre al meglio.

Nei negozi specializzati sono presenti cosmetici ideati proprio per la cura delle borse in pelle, si trovano spray, gel, composti mitiganti, antistatiche, salviette imbevute con sostanze speciali adeguate.

Prima di utilizzare il prodotto, è sempre meglio provarlo su una piccola area della borsa per evitare che ci possano essere danni, inoltre, questo va applicato alla superficie utilizzando un panno morbido, preferibilmente di cotone.

Una buona manutenzione e pulizia della borsa passa anche per le buone abitudini, ci sono alcuni consigli che provengono dal buon senso che sono in grado di mantenere correttamente una borsa in pelle.

Primo fra tutti l’utilizzo di un batuffolo di cotone o di un panno morbido imbevuto in acqua e sapone tiepida mescolata all’ammoniaca e poi passata sulla borsa, dopo mezz’ora dall’applicazione del prodotto, passare un panno morbido per rimuovere tutti i residui di sporco.

Nel caso la borsa sia piena di polvere, un panno umido è molto utile per la sua rimozione, successivamente, bisogna applicare una crema trasparente sulla superficie e dopo mezz’ora utilizzare un panno morbido e asciutto.

Un incidente che può capitare spesso alle donne è che un po’ di rossetto finisca sulla superficie della borsa, in questo caso basta utilizzare un batuffolo di cotone imbevuto nell’alcool e la macchia sparirà, mentre i colpi di penna o le macchie di inchiostro possono essere rimossi con un panno imbevuto nel succo di limone.

Infine, entrando più nello specifico del tipo di pelle, se si tratta di quella scamosciata si deve usare un panno gommato o un pezzo di gomma cha vanno insaponati con acqua tiepida, ma non bisogna strofinare o strizzare; la pelle laccata va pulita con un panno morbido e delle creme o spray speciali apposite; la pelle con effetto invecchiamento ha una resistenza superiore all’acqua e all’usura, per cui non ha bisogno di particolare cura.

Iscriviti alla Newsletter

Resta sempre aggiornato...

Pubblicità su questo sito?

Contattaci!

TEL 0583.329164

La natura è l'insieme degli esseri viventi animati come piante ed animali o inanimati, come campi magnetici fenomeni e forze, che si manifestano sulla terra.Il termine deriva dal latino natura, nasci (nascere) e letteralmente significa "ciò che sta per nascere".